canilfideahalleytechbnosafemastergroup

Prima riconferma in casa biancorossa: resta Federico Moretti

Ancona Matelica > Uncategorized > Prima riconferma in casa biancorossa: resta Federico Moretti

Il primo tassello della rosa che affronterà il prossimo campionato di Lega Pro è l’attaccante Federico Moretti.

Classe 1994, nato a Teramo, Moretti è alla sua terza stagione in biancorosso ed ha sottoscritto un contratto biennale.
Eccezionale il suo rendimento negli scorsi mesi, dove tra campionato e play-off ha raggiunto la doppia cifra (11 marcature complessive) ed, insieme ai compagni di reparto ha costituito uno degli attacchi più temibili e prolifici del girone B.

Si è chiusa una stagione per te straordinaria: quale il ricordo più bello, il gol o la partita che non potrai mai dimenticare?

La scorsa stagione ci ha regalato emozioni bellissime. Nessuno si aspettava un percorso del genere. Un’annata fantastica sia a livello personale che di squadra. Porterò per sempre nel cuore la tripletta al Padova capolista ed i brividi al gol di Balestrero a pochi istanti dal termine nella partita dei play-off a Cesena.

Peccato per l’epilogo amarissimo, ma siete usciti a testa alta senza mai perdere.

Purtroppo come sono andate le cose lo sanno tutti. Abbiamo avuto la sfortuna di arrivare a giocarci due gare importantissime con la rosa decimata. Peccato perché secondo me avremmo potuto toglierci altre soddisfazioni. Comunque è andata così, lo abbiamo accettato e abbiamo subito voltato pagina.

Ora una nuova avventura in una piazza più grande ed esigente. Che ti aspetti per la prossima stagione?

Ovvio che quando giochi per una piazza importante aumentano aspettative ed esigenze, ma questa è il bello e l’essenza del calcio. Sarà tutto ancora più stimolante e sinceramente non vedo l’ora di ricominciare. Sono molto carico. Come ha detto bene il mister dobbiamo resettare in fretta quello che abbiamo fatto. Mi auguro che anche quest’anno possiamo essere protagonisti di una grande stagione ed a livello personale l’augurio è quello di confermarmi in categoria.

Foto Gianmaria Matteucci