canilfideahalleytechbnosafemastergroup

Presentazione del programma di formazione tecnica territoriale dell’Ancona Matelica

Ancona Matelica > Uncategorized > Presentazione del programma di formazione tecnica territoriale dell’Ancona Matelica

Si è svolta questa mattina presso la Sala Stampa dello Stadio Del Conero una importante conferenza stampa riguardante i programmi futuri del Settore Giovanile dell’Ancona Matelica.

Presenti la DG Roberta Nocelli, il Direttore Tecnico del Settore Giovanile biancorosso Alberto Virgili, il Responsabile del Settore Giovanile dell’Ancona Matelica su Ancona Leonardo Scodanibbio, il Responsabile del Settore Giovanile dell’Ancona Matelica su Matelica Lorenzo Brachetta, il Responsabile Scouting Alessandro Bellavista, il Responsabile della Logistica del Settore Giovanile Pasquale Valzano e il Responsabile del Settore Giovanile dell’Anconitana Daniele Ciampichetti.

Dopo l’introduzione della DG Nocelli, che ha ricordato il percorso di crescita intrapreso insieme al prof. Virgili da cinque anni, che ha ringraziato tutti i collaboratori presenti per l’impegno profuso quotidianamente per lo sviluppo del progetto Ancona Matelica e tutti gli sponsor che in maniera lungimirante hanno creduto e appoggiato questa iniziativa, a illustrare il programma è stato proprio il Direttore Tecnico del Settore Giovanile biancorosso Alberto Virgili.

A partire da gennaio prenderà infatti il via un programma di formazione tecnica per gli allenatori che sarà aperto a tutto il territorio provinciale, regionale e interregionale e che sarà solo l’inizio di un percorso che nei prossimi anni vedrà altri club invitati ad Ancona, presso le strutture sportive della Società.

Un progetto che vanterà contatti importanti con club professionistici italiani ed europei di livello internazionale, come Porto, Valencia, Shakhtar Donetsk, Villareal, una collaborazione con una Agenzia importante come la Sport Top Agency e che potrà contare anche su importanti ospiti di calibro nazionale della Figc e Docenti universitari.

In programma l’organizzazione di clinic tematici, della durata di uno o più giorni, che andranno a sviluppare tematiche inerenti l’aspetto tecnico/tattico, la metodologia di allenamento e insegnamento e le differenze di cultura tra la scuola italiana e quelle europee.

Studiare le differenze e dibattere sulle stesse sarà l’aspetto più importante di un confronto che dovrà stimolare i tanti allenatori di calcio del territorio che quotidianamente per passione vanno sui campi ad allenare i giovani.

Inoltre, sia per i tecnici della Società, sia per le Società affiliate, sia per tutti i tecnici che vorranno partecipare, sono stati messi in programma anche “viaggi studio” presso i centri sportivi di alcuni importanti club europei: il primo, in via di definizione, molto probabilmente sarà in collaborazione con lo Shakhtar Donetsk, un club in ascesa negli ultimi decenni con un fiorente vivaio.

Le Società affiliate saranno protagoniste, con i loro tecnici che avranno l’opportunità di aggiornarsi a “Km zero” grazie alla rete dei nostri contatti: il programma tenderà a valorizzare il territorio calcistico marchigiano e in special modo della Provincia di Ancona, dal quale poi si attingerà per costruire l’Ancona Futura.

Novità anche per la prossima estate, quando verrà realizzato un Campus Speciale, sempre in collaborazione con un prestigioso club europeo.

“Abbiamo sempre detto che prima di tutto per noi venivano i ragazzi del territorio. La crescita dei tecnici che sono in contatto costante con i ragazzi è per noi fondamentale, così come lo è quella dei tecnici delle Società affiliate che ci consentono di allestire le rose per andare ad affrontare i campionati nazionali. La Società è sempre stata chiara sul voler puntare alla crescita del Settore Giovanile, sul quale ha investito molto, allestendo addirittura più categorie rispetto aquelle obbligatorie per il rilascio delle Licenze Nazionali della Lega Pro. Uno sforzo appoggiato dalla Proprietà, fatto proprio per intraprendere ancora prima il percorso di selezione sul territorio, necessario  per far crescere una Società professionistica” ha concluso la DG Roberta Nocelli.