canilfideahalleytechbnosafemastergroup

Matteo Bartoloni sarà il nuovo Responsabile delle Società affiliate dell’Ancona Matelica

Ancona Matelica > Uncategorized > Matteo Bartoloni sarà il nuovo Responsabile delle Società affiliate dell’Ancona Matelica

Matteo Bartoloni sarà il nuovo Responsabile delle Società affiliate dell’Ancona Matelica.

“Matteo è un ragazzo efficiente, pratico e dinamico ed ha spiccate doti comunicative. Queste capacità – lo ha presentato il Direttore Tecnico del Settore Giovanile biancorosso Alberto Virgili – unite alla conoscenza della città di Ancona e in generale di tutto il territorio anconetano, lo hanno reso per noi una figura di grande affidamento. Il suo aiuto, maturato anche grazie alla sua precedente esperienza nell’Anconitana, è stato importante per quanto riguarda molti aspetti organizzativi e la sua presenza in alcune situazioni ha agevolato il nostro ingresso in città”.

Trentacinque anni, anconetano doc, da dieci anni manager in consulenza e formazione, Matteo Bartoloni ha un passato di Responsabile Area Tecnica, Direttore Generale e Responsabile Settore Giovanile nell’Anconitana, mentre in precedenza aveva già fondato l’Istituto Italiano Osservatori di calcio, di cui è stato Presidente fino allo scorso anno.

“Sono orgoglioso di essere entrato a far parte di questo progetto che mi aveva conquistato sin dalle prime parole del Patron Mauro Canil alla Mole Vanvitelliana. Ringrazio lui e la sua famiglia, il Direttore Tecnico del Settore Giovanile Alberto Virgili e la DG Roberta Nocelli, che sono state le figure con le quali mi sono rapportato principalmente in questo periodo, per la grande fiducia riposta in me. Avvicinare e coinvolgere le Società del territorio e dell’hinterland alla nostra realtà, abbracciando l’intera Regione, con l’Ancona Matelica come capofila in una progettualità che abbia a cuore giovani e territorio, è la nostra mission” ha dichiarato Bartoloni.

“Sono felice – ha concluso Bartoloni – che l’Ancona Matelica mi abbia attribuito un ruolo così importante in un progetto che non è solo fatto di belle parole, ma dietro al quale ci sono fatti concreti e con al centro concetti chiave come impegno, sacrificio e condivisione. L’ambiente familiare e l’entusiasmo che questa Società ha fatto respirare a tutta la città sin dal primo momento saranno il volano per portare avanti anche in futuro la nostra idea di calcio territoriale, che verrà sviluppata anche attraverso affiliazioni e collaborazioni”.