canilfideahalleytechbnosafemastergroup

Day

Settembre 6, 2021

Quadrangolare della Ripartenza U17: il bello di tornare a giocare insieme!

I ragazzi della categoria U17 regionale dell’Ancona Matelica con base a Matelica, allenati da mister Arcangeli, sono arrivati al terzo posto ieri mattina nel “Quadrangolare della ripartenza”, organizzato nello scorso week-end dall’Atletico Fabriano e dalla Virtus Fortutudo 1950 e tenutosi presso lo stadio “Aghetoni” di Fabriano.

“Dopo due settimane di preparazione – ha dichiarato il tecnico – due buoni test per iniziare ad amalgamare la squadra sia sotto il profilo del gruppo che dell’intesa in campo. Semifinale molto dura con il Fontanelle Branca, squadra fisica e organizzata, che ci ha superato per 3-0. Tolte alcune incertezze difensive, la nostra prestazione è stata comunque buona, con l’obiettivo in parte centrato di giocare sempre la palla. Nella finalina contro l’Atletico Fabriano abbiamo invece avuto una buona organizzazione di gioco ed i risultati si sono visti. Abbiamo chiuso con il punteggio di 11-3 classificandoci terzi. C’è tanto da lavorare, ma abbiamo un ottimo gruppo e giorno dopo giorno cercheremo di migliorare sotto tutti gli aspetti”.

Ad aggiudicarsi il primo posto è stata la Giovane Ancona, ma a vincere sono stati tutti i ragazzi, tornati finalmente di nuovo insieme a sfidarsi nel gioco più bello del mondo!

 

La DG Nocelli dopo la vittoria con l’Olbia: “Un sigillo per una nuova era”

“I primi tre punti in casa valgono tantissimo. Sono come un sigillo che unisce una città, i tifosi e la Società in una nuova era” ha scritto la DG biancorossa Roberta Nocelli sui suoi canali social a commento della vittoria di ieri con l’Olbia.
“Ringrazio David Mazzoni – ha proseguito – per aver cantato per noi, nel pre partita, dando inizio ad un grande spettacolo che solo il calcio può offrire, l’emozione del pubblico. Vorrei dedicare questa vittoria a chi sta sempre dietro le quinte, a chi non è mai sul giornale, a chi lavora senza aspettarsi mai una pacca sulle spalle. Il calcio è grande perché è fatto prima di ogni altra cosa da persone che lavorano per passione”.
“In questa avventura stiamo inserendo al nostro fianco nuove figure che sposino in linea generale le nostre idee e il nostro modo di essere. Quando ho conosciuto Alessandro Ammendola mi dava del Lei, mi diceva che era a disposizione, senza pretendere di essere chissà quale tipo di figura nella società. Alessandro – ha scritto la Nocelli – è un ragazzo splendido, umile, rispettoso, educato e un grandissimo lavoratore. Dopo un mese, mi chiama Roberta e lavoriamo fianco a fianco spesso per l’intera giornata. Siamo già una squadra”.
“Sabato aveva accesso la lavagna indicando il risultato Ancona Matelica-Olbia 2-1, ci prende il ragazzo! Ad Alessandro, come a tutti coloro che non godono delle luci del palcoscenico, dico – ha concluso la DG – GRAZIE di esserci”.